Archivi categoria: Forex

aud usd

Coppia AUD/USD

Il Dollaro australiano è riuscito ad avere un valore più alto nei confronti del cugino americano questo venerdì con la coppia AUD/USD che stata scambiata a 0,7321 in rialzo dello 0,13%.

La coppia monetaria è arrivata a trovare una quota di supporto a 0,7187

che risulta essere il valore più basso da inizio settimana è una quota di resistenza a 0,7492 che risulta essere la più alta da mercoledì.
Allo stesso momento il valore del Dollaro australiano è riuscito ad essere più alto nei confronti della nostra moneta unica e dello Yen giapponese con la coppia EUR/AUD che perde lo 0,14% scambiando a 1,5512 e la coppia AUD/JPY che sale dello 0,16% scambiando a 77,92.

eur usd

In ribasso la coppia EUR/USD

In questo giovedì di scambi la nostra moneta unica ha mantenuto in maniera costante un valore più basso rispetto al Dollaro americano con la coppia EUR/USD che ha scambiatoa 1,1228 in discesa dello 0,25%.

La coppia monetaria è arrivata a trovare la quota di supporto a 1,1012

Risulta essere il valore più basso di tutta questa giornata di contrattazioni e una quota di resistenza posta a 1,1409 che risulta essere la quota più alta da martedì scorso.
Allo stesso tempo il valore dell’Euro è stato più basso in confronto alla Sterlina inglese e allo Yen giapponese con la coppia EUR/GBP che perde lo 0,22% a quota 0,7721 e la coppia EUR/JPY che scende dello 0,33% scambiando a 122,67.

dollaro

Dollaro tonico

Nonostante un forte ritorno delle vendite su tutte le Borse europee e il ritocco al rialzo del dato dei prezzi riguardanti la zona euro che tende a favorire lo stop del biglietto verde sulla nostra moneta unica il Dollaro riesce a restare tonico.

Proprio ieri la risalita degli indici azionari aveva dato a tutti l’impressione di un miglioramento dell’umore del mercato favorendo così la diminuzione delle posizioni corte sulla moneta americana e permettendo alla stessa di riuscire a realizzare un rialzo più consistente.

Dopo aver toccato un minimo di seduta a 1,1328 verso metà mattinata, il Dollaro è riuscito ad arrivare al suo picco di seduta a 1,1372, il cambio comunque si mantiene sempre sui livelli di picco a 1,1421.

La coppia Dollaro – Yen si mantiene sopra quota 110 restando distante dal minimo toccato da 17 mesi a questa parte lunedì scorso a 106,28.

Nel pomeriggio tutti i trader sposteranno la loro attenzione sulla divulgazione dei dati relativi all’inflazione americana nel mese di marzo in un mercato che è alla continua ricerca di indizi e sicurezze per capire se si verificheranno eventuali ritocchi a rialzo dei tassi interesse da parte della Federal Reserve.

euro dollaro

Euro/Dollaro, recupero lento

Oggi la nostra moneta unica è riuscita ad arrivare al massimo di seduta contro il Dollaro a 1,1493.
Il Franco svizzero e lo Yen riescono a mantenere il loro livello di guadagno nonostante la divulgazione degli attacchi terroristici avvenuti in Svizzera, questo ha spinto gli iunvestitori verso le valute rifugio.
Charalambos Pissouros, analista di IronFX Global ha dichiarato quanto segue:

“In seguito agli attacchi di Parigi lo scorso novembre, i timori di simili eventi futuri in Europa possono avere un più prolungato impatto sui settori turismo e viaggi, come un deterioramento nella fiducia dei consumatori”.

Il Dollaro perde terreno nei confronti dello Yen invertendo l’andamento rialzista fatto registrare dopo le dichiarazioni di una probabile ritoccatina al rialzo dei tassi di interesse da parte di due funzionari della Federal Reserve.

USD JPY

Coppia USD/JPY in discesa

Questo lunedì nel mercato forex lo Yen giapponese ha messo i piedi in testa alla moneta americana infatti il valore del Dollaro è stato più basso rispetto alla moneta nipponica.
La coppia USD/GPY è scesa dello 0,9% al momento della scrittura ed è stata scambiata a 114,76 arrivando a trovare la quota di supporto a 112,76 che è il valore più basso fatto registrare da mercoledì scorso e la quota di resistenza a 116,83 la più alta da giovedì scorso.
Allo stesso tempo

il valore del Dollaro americano è calato

contro la nostra moneta unica con la coppia EUR/USD che guadagna lo 0,21% arrivando a scambiare a 1,1252.
Nei confronti della Sterlina inglese il Dollaro è riuscito a guadagnare terreno con la coppia che scende dello 0,05% scambiando a 1,4583.

Trading con il Supporto, la Resistenza e la Tendenza

Brilla Yen, Euro stabile

In attesa dei dati preliminari sull’inflazione la nostra moneta unica resta stabile mentre lo Yen riesce a guadagnare sia contro il Dollaro americano che contro la nostra moneta.

Questo perchè siamo in una fase di bassa propensione al rischio che prende forza anche dalla totale assenza di contromisure da parte del G20 finanziario per riuscire a frenare il rallentamento della ripresa globale.

Le attese per i dati sull’inflazione da parte di Eurostat sono a favore di una variazione pressochè nulla dei prezzi al consumo su base annua anche se forse possono sembrare troppo ottimistiche dopo aver letto quelle francesi e tedesche risultate sotto zero.

L’andamento blando dei prezzi alimenta le attese di nuove azioni da parte della Banca Centrale Europea.

Lo Yen guadagna l’1% circa sia nei confronti del biglietto verde sia nei confronti della nostra moneta unica in una fase di bassa propensione al rischio come testimonia l’andamento lento della maggior parte delle piazze europee ed asiatiche.