Piazza Affari in rialzo

Dopo le ultime tre sedute che anno fatto segnare forti perdite per la nostra Piazza Affari questa volta il trend si è invertito.

Infatti la nostra borsa, trainata dall’impennata dei titoli bancari è riuscita a mettere un bel segno positivo al suo andamento generale.

Se nelle passate sessioni le perdite del nostro listino sono state maggiori in confronto alle altre piazze europee, oggi la Borsa di Milano sovrasta Parigi e Francoforte anche se quest’ultima è sostenuta dal balzo in avanti di Deutsche Bank.

L’indice FTSE Mib chiude facendo segnare un +6% anche il bilancio settimanale è ancora in rosso del 4%, l’All Share arriva al 5,02% ed i volumi totali si sono assestati attorno ai 3,9 miliardi di euro.

FTS Eurofirst 300 guadagna il 2% con francoforte e Parigi in aumento di circa 2 punti percentuale, invece sulla piazza di Wall Street gli indici sono contrastanti.

Ritornando al settore dei bancari, quelli italiani saltano in avanti del 12% in confronto a quelli europei che si fermano al 5%.

La prima in testa a tutti è INTESA SAN PAOLO con un +15% seguita da UNICREDIT con un +12%, di seguito troviamo BANCO POPOLARE +11% e POP MILANO con un +9%.

Nel settore automobilistico FCA guadagna il 6%, CNH INDUSTRIAL +4% ma resta ancora debole il titolo FERRARI che perde lo 0,7%.

Tra gli energetici vediamo SAIPEM in calo dell’1,5% alla vigilia della sua chiusura dell’aumento di capitale, ENI resta stabile, in linea con tutto il settore europeo.

Infine segnaliamo il tonfo di CTI BIOPHARMA del 45% dovuta alla totale sospensione del farmaco sperimentale Pacritinib da parte della Fda americana.

Leave a Reply